TOOL “REDIGERE IL BILANCIO SOCIALE”

Metodologie e strumenti per Identificare contenuti significativi per il bilancio sociale e narrare in maniera efficace

Che cos'è:

Una guida per aiutare gli Enti di Spettacolo dal Vivo a realizzare Bilanci sociali in grado di comunicare senso e impatti del proprio agire

Come si articola:

Un processo in due step che consente di:

  • Mappare ambiti di rendicontazione, definire fattori critici di successo (fcs) e fatti e dati da rendicontare
  • Costruire narrazioni efficaci

Metodologia di riferimento:

Il tool si basa su metodologie e strumenti per identificare i contenuti di rendicontazione sociale significativi costruire narrazioni efficaci.
Prima di affrontare il processo ti consigliamo di approfondire le metodologie trattate guardando le videolezioni.

  • Bilancio sociale: struttura e contenuti – Maria Scinicariello Video lezione
  • Bilancio sociale: principi e modalità di definizione dei contenuti – Maria Scinicariello Video lezione
  • Tecniche narrative per il bilancio sociale – Sara Bigazzi Video lezione
  • Tips di visualizzazione per il bilancio sociale – Sara Bigazzi Video lezione

Le video lezioni sono state registrate durante gli appuntamenti del percorso Performing + 2020/2021 e i contenuti sono pensati in coerenza con il contesto di progetto.

STEP 1

Definire fattori critici di successo (fcs) e fatti e dati da rendicontare

Mappare ambiti di rendicontazione, definire fattori critici di successo (fcs) e fatti e dati da rendicontare come dallo schema sottostante

TEMA DI SOSTENIBILITÀ

ATTIVITÀ CONNESSE

STAKEHOLDER

VALORE ATTESO/BISOGNI

FATTI E DATI

Spunti per la compilazione

  • Per tema si intende un ambito, un obiettivo di Sviluppo Sostenibile in cui l’Ente è impegnato o intende impegnarsi (Es. Cultura accessibile, rigenerazione urbana, riduzione dell’impatto ambientale, etc; consulta anche il Toolkit Performing+ e l’ Agenda 2030).
  • Per attività si intende il «che cosa è stato realizzato» per contribuire al TEMA (Es.: Programmazione teatrale per soggetti con disabilità; Laboratori nelle scuole sui temi dell’inclusione; etc…)
  • Per stakeholder si intende qualunque soggetto interessato alle attività e al connesso tema (Es.: Pubblico under 35; Enti pubblici; Enti finanziatori; etc…)
  • Per FCS-Fattore critico di successo, si intente l’elemento di interesse che gli stakeholder hanno o potrebbero avere nei confronti dell’attività in quanto in grado di soddisfare un loro bisogno/aspettativa.
  • Per fatti e dati si intendono le principali informazioni descrittive, quantitative e qualitative da rendicontare per evidenziare la capacità dell’Ente di rispondere al valore atteso/bisogno (FCS) dello stakeholder, attraverso le attività realizzate.

STEP 2

Raccontare il valore sociale creato

I paragrafi del Bilancio sociale devono restituire, attraverso una parte descrittiva/narrativa e una parte di rappresentazione dei dati, i contenuti sviluppati grazie allo schema: tema, attività, stakeholder, fcs, dati e fatti. L’obiettivo è mostrare agli stakeholder individuati in che modo l’ente ha risposto ai loro bisogni attraverso le attività realizzate. da raccontare utilizzando la logica narrativa COSA È vs COSA POTREBBE ESSERE

Individuare il COSA È:

A partire dal tema trattato, qual è la situazione iniziale che deve essere migliorata? come è vissuta questa situazione iniziale dagli stakeholder? E perché per loro è così importante intervenire?

Individuare il COSA POTREBBE ESSERE:

Immaginare la situazione d’arrivo ideale, a partire dai Fattori Critici di Successo (FCS) identificati precedentemente.

Presentare le attività svolte dall’ente come LA risposta per risolvere la tensione narrativa fra COSA È e COSA POTREBBE ESSERE, supportandole con FATTI E DATI

catena di
senso

scopri di più

dimensioni della
sostenibilità

scopri di più

posizionamento
esv

scopri di più